Day 6. Giro di boa

Giorno 6 del post transfer, inizia la traversata al contrario. Umore? Ballerino. Quello che mi sono ripromessa di fare stavolta è di non mettermi a cercare compulsivamente statistiche, percentuali, qualità degli embrioni, misure giuste dell’endometrio, frammentazione e chi più ne ha più ne metta! Amiche della PMA se state aspettando il giorno delle beta e vi viene in mente di mettervi a googlare, bé NON FATELO! Entrerete prima o poi, inevitabilmente e inesorabilmente nel mondo dei forum. I forum, molto utili nel loro intento di divulgazione e scambio di informazioni, nel periodo di attesa del post transfer diventano nocivi per la salute mentale. Noi stiamo seguendo un protocollo e una tizia x che è rimasta incinta ne sta facendo un altro? Paranoia. La tizia y sta facendo il nostro stesso protocollo e purtroppo le è andata male? Paranoia. La verità è che aggirandoci in queste pagine cerchiamo una certezza che purtroppo non ci darà nessuno. Cerchiamo dei nostri simili, qualcuno che ci capisca e in cui ci possiamo riconoscere. Cerchiamo degli sconosciuti con i quali confidarci, ai quali fare delle domande più assurde che ci vengono in mente, qualcuno per cui la sterilità non sia un tabù e che non ci legga pensando “oddio poverina”. Perché lì tra quelle righe possiamo dare sfogo alle nostre paure più grandi, alle nostre frustrazioni. Abbiamo paura perché viviamo nell’incertezza, perché mai nessuno potrà garantirci che questa sarà la volta buona. Ma noi donne siamo forti, testarde e pazienti(quando serve). Ho imparato a mie spese che il “tutto e subito” in questo percorso non esiste. Ma va bene così, o forse no, ma volente o nolente non mi resta che aspettare.

-4 alle beta, forza pinguinetti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: